Home / ATTUALITA' / ARTICOLI / Lisdha news L’avventura continua

Lisdha news L’avventura continua

Negli anni novanta, quando abbiamo creato la rivista eravamo convinti che l’informazione fosse il mezzo più potente per superare le barriere psicologiche, fonte di tutte le barriere. E ora? Continuamo a crederci

Guardo la mia collezione di Lisdha news e mi rendo conto di quanta strada abbiamo fatto per arrivare alla rivista dal formato elegante e dai contenuti vari e interessanti dei nostri giorni.

Tutto è iniziato con un bollettino fotocopiato e poi con un primo giornale in carta riciclata, che informavano sul lavoro delle ventisei associazioni che costituivano la Lisdha (Lega per l’Integrazione Sociale e la Difesa dei portatori di Handicap).

Per tutti noi la fine degli anni ottanta e i primi anni novanta sono stati momenti epici. Un gruppo di giovani con la voglia di cambiare il mondo convinti che l’informazione  fosse il mezzo più potente per superare le barriere psicologiche, fonte di tutte le altre barriere. Anni di impegno sociale, di battaglie per i piani di abbattimento delle barriere architettoniche, per i servizi di trasporto per tutti, per la riforma dei regolamenti e delle leggi locali, regionali e nazionali. Anni in cui anche un incontro in pizzeria tra amici in carrozzina era un modo per affermare il diritto alla normalità, per farci conoscere, per essere presenti sul territorio. Poi la Lisdha si è sciolta, lasciando il posto ad altri coordinamenti di associazioni più istituzionali, ma è rimasta la voglia di informare, di combattere la diffidenza e il pregiudizio con la conoscenza, di superare i problemi con la circolazione delle esperienze vissute in prima persona da tanti disabili vincenti e creativi. E’ per questo che abbiamo fondato l’associazione “Il Girasole”, con lo scopo di continuare l’attività di comunicazione con la pubblicazione del trimestrale Lisdha news, immaginando un format di servizio che rispondesse ai bisogni di informazione dei disabili e delle loro famiglie, a trecentosessanta gradi, dalla consulenza legale a quella sulle barriere architettoniche, da quella fiscale e previdenziale, alle vacanze assistite e accessibili. Abbiamo fatto conoscere i diversi modi di affrontare la vita di decine di persone disabili, con l’intento di suggerire soluzioni ai problemi quotidiani che potessero essere utili anche ad altri, oltre che avvicinare i non disabili ad un mondo nascosto e spesso rimosso.

Siamo usciti puntuali per circa venticinque anni con la partecipazione di moltissimi collaboratori, che ringrazio ad uno ad uno, ma soprattutto grazie all’impegno, alla competenza e alle moltissime ore di lavoro volontario del nostro direttore responsabile, Marcella Codini, a cui esprimo la mia stima e il mio affetto.

Non voglio però terminare queste poche righe decretando la fine di un impegno perché non è così. Certo la collezione cartacea del Lisdha news finisce con questo numero e  chi, come me, è affezionato alla carta, non può che provare un senso di tristezza.

Tuttavia la decisione presa dall’assemblea dell’associazione è stata inevitabile. Da una parte abbiamo dovuto adeguarci alla scarsità delle risorse economiche, che non ci permettono di continuare con la pubblicazione e spedizione della rivista; dall’altra parte abbiamo dovuto prendere atto del carico di lavoro invisibile che si nasconde dietro la pubblicazione cartacea e dell’assenza di volontari che possano condividerne la fatica; infine non possiamo rimanere fuori dal tempo che ormai è proiettato in internet e sui social media.

A tutti i nostri lettori vogliamo assicurare il nostro rinnovato impegno per fornire un’informazione ancora più tempestiva sul nostro sito www.lisdhanews.it e sulla nostra pagina Facebook e invitiamo tutti, lettori ed amici, a connettersi chiedendo di ricevere la nostra newsletter per essere costantemente aggiornati sui nuovi articoli. Il futuro è già qui e noi vogliamo esserci.

Fabrizio Chianelli

Direttore editoriale Lisdha news

Presidente dell’Associazione Il Girasole

21/07/2016