Home / ATTUALITA' / ARTICOLI / Arrivederci sul WEB

Arrivederci sul WEB

Sospendiamo con questo numero l’uscita della rivista Lisdha news. I motivi di una decisione sofferta e l’impegno a continuare con altri mezzi la nostra opera di informazione.

Eh sì, non lo nego… anche se non è un addio, ma soltanto un arrivederci, scrivere queste poche righe in cui vi comunico la decisione presa di sospendere con questo numero la stampa della rivista Lisdha news, non è certo facile per me che insieme ad alcuni amici ho fondato la rivista e la dirigo fin dal suo nascere nel lontano novembre 1990.

Dopo oltre 25 anni di uscita ininterrotta, ci eravamo abituati a questo periodico che ogni tre mesi ci accompagnava ad approfondire il “pianeta disabilità” nelle sue mille sfaccettature.

 

Ma a condurci a questa scelta, sicuramente sofferta, sono state una serie di considerazioni ben ponderate.

Innanzitutto dobbiamo prendere atto che i tempi sono cambiati. Chi di voi ha occasione di salire su un treno di pendolari si accorge a colpo d’occhio della trasformazione avvenuta in pochi anni. Giovani e meno giovani hanno ormai abbandonato riviste e quotidiani di carta e per conoscere le notizie del giorno, interrogano il loro telefono, divenuto compagno inseparabile della nostra quotidianità.

Non sappiamo se la profezia dell’ “Economist” che  ha previsto per il 2043 l’ultima uscita di un quotidiano di carta si avvererà, ma è certo che in questi anni  quotidiani e periodici hanno visto costantemente assottigliarsi i propri lettori e di conseguenza le loro entrate, anche pubblicitarie. L’informazione, è innegabile, si sta sempre più spostando sul web, contenitore che garantisce grande rapidità e interazione, con costi decisamente più contenuti.

Anche noi del Lisdha news a partire dal 2010 abbiamo purtroppo visto un calo dei nostri lettori a fronte di un continuo aumento dei visitatori del nostro sito internet che solo nell’ultimo anno sono aumentati di ben il 150%!!!

La sproporzione tra il numero di coloro che ci seguono sul web e quello di quanti ci leggono attraverso la rivista, non può che orientarci a concentrare le nostre energie e risorse nell’informazione on line che ci consente di intervenire con tempi rapidi e costi molto ridotti.

L’immediatezza dell’informazione on line stride in maniera sempre più forte con i tempi di uscita di un periodico, dove tra impaginazione, stampa, celophanatura, e recapito, si osservano tempi di “gestazione” lunghissimi, che non hanno peraltro conosciuto sostanziali miglioramenti negli ultimi anni. Anzi, a tale riguardo va sottolineato come a fronte del quadruplicarsi delle tariffe di spedizione avvenuto ad aprile 2010, il sistema di recapito dei periodici offerto da Poste Italiane è direi peggiorato nel tempo: se 15 anni fa poteva capitare che consegnando la nostra rivista negli uffici postali di Varese, questa venisse recapitata nel capoluogo e dintorni in 1 o 2 giorni, da vari anni, questo è diventato un traguardo impensabile e i tempi variano normalmente da 1 a 2 settimane. Per fronteggiare la situazione siamo costretti a fare delle scelte molto rigorose nelle notizie da pubblicare in modo da evitare di dare alle stampe informazioni che risultino ormai inutili e superate.  Attraverso il web, al contrario,  abbiamo invece la possibilità di offrire informazioni in tempi assolutamente rapidi e costi irrisori, se paragonati a quelli della rivista.

 

Malgrado l’evidenza di quanto detto finora, non nascondiamo comunque, noi della redazione, un certo rincrescimento per questa scelta, pur necessaria. Sarà per un fatto generazionale, ma la soddisfazione che offre a molti di noi lo sfogliare la rivista appena “sfornata”… è qualcosa di impagabile!

 

Siamo poi anche consapevoli che tra i nostri lettori ci sono anche alcune persone anziane che ancora non utilizzano internet. Ed è  pensando a loro stiamo studiando di realizzare comunque una versione su carta della nuova newsletter, che verrà inviata esclusivamente a quanti non hanno modo di leggerla su internet.

 

Dall’autunno la rivista verrà sostituita da una newsletter che potrete ricevere nella vostra casella di posta elettronica, richiedendola sul nostro sito internet.  

Il sito verrà sottoposto a un costante aggiornamento e chi è presente su Facebook potrà incontrarci anche lì.

 

Insomma… non ci perderemo di vista e credo che vi riserveremo non poche sorprese!!!

 

Un grazie di cuore a tutti voi lettori che ci avete accompagnato con assiduità e affetto e a tutti i collaboratori, sia a quelli che “hanno tenuto duro” in tutti questi anni come il nostro presidente Fabrizio Chianelli, i nostri editorialisti Laura Belloni ed Ennio Codini, il nostro esperto di barriere architettoniche Bruno Biasci, sia quelli che si sono avvicendati e ci hanno accompagnato per un periodo più o meno lungo, offrendo il loro tempo con generosità, per dare voce a storie e problemi spesso dimenticati dai media.

 

In questo numero accanto ai consueti articoli avremo modo di ripercorrere un po’  la storia della nostra bella rivista perché siamo orgogliosi del cammino fatto insieme e delle cose che abbiamo condiviso e che tanti di voi, che ci hanno scritto in questi mesi, ci hanno aiutato a ricordare.

 

Ancora grazie dunque e mi raccomando… continuate a seguirci!!!

Il direttore

Marcella Codini

21/07/2016