Home / DI COSA PARLIAMO / Salute / L’Infermiere di famiglia

L’Infermiere di famiglia

Grande successo per l' ambulatorio infermieristico aperto a tutti in centro a Varese che offre servizi anche a domicilio.

Si trova sotto i portici in via Cairoli 10 in centro a Varese,  l’innovativo servizio infermieristico cittadino che ha preso il via recentemente per iniziativa dell’associazione Maya in collaborazione con l’assessorato Comunale a Famiglia e Persona e con il patrocinio del Collegio degli infermieri di Varese.

Rispondere alle esigenze dei cittadini offrendo servizi utili e alla portata di tutti. E’ questo lo scopo dell’iniziativa che è rivolta a persone di ogni età, dai bambini agli anziani, se necessario anche a domicilio. Il servizio è disponibile non solo per i residenti di Varese città, ma anche per chi risiede in Comuni vicini, tenendo presente a Biandronno è già presente un'analoga iniziativa.

L’Ambulatorio infermieristico cittadino è aperto dal lunedì al venerdì, dalle ore 10 alle 12 e dalle 17 alle 19, e il sabato mattina. Per chi vuole contattare telefonicamente il servizio c'è un numero verde 800.174.204 (tasto 1) attivo 24 ore su 24. A tale numero non risponde un impiegato, ma uno dei quattro infermieri del servizio stesso, e questo al fine di poter offrire un'informazione qualificata. Nel caso gli operatori non rispondano perché momentaneamente occupati, il numero resta comunque in memoria e si viene rapidamente ricontattati.

Al servizio si accede attraverso una Nurse’s Card, che può essere attivata direttamente in sede e consente di usufruire di tutte le prestazioni infermieristiche presso l’ambulatorio versando una quota annuale di 31 euro.  Nel caso necessiti di un servizio a domicilio, sia per il tipo di prestazione, sia perché la persona risulta impossibilitata a recarsi in ambulatorio, viene richiesto un rimborso spese, il cui ammontare dipende dalla distanza del luogo dove necessita l'intervento.

Si effettuano prestazioni infermieristiche di vario tipo, fra cui iniezioni, medicazioni, fleboclisi, sostituzione del catetere vescicale, misurazione della pressione arteriosa, clisteri, sorveglianza ulcere, vaccinazioni prescritte e, solo a domicilio, prelievi ematici.

Il servizio già attivo da qualche mese sta riscuotendo un grande successo. Di fatto spiegano gli organizzatori, sta operando anche come filtro per il Pronto Soccorso, ad esempio nel caso di piccoli incidenti domestici.

Varese è la prima città in Lombardia ad avviare l’innovativa esperienza (c’è un ambulatorio simile a Biandronno ma relativo a una comunità più piccola)

La domenica presso l'ambulatorio vengono organizzati anche dei seminari di informazione e aggiornamento per chi opera nel campo dell'assistenza: assistenti familiari, badanti, personale Asa, Oss, ma anche le famiglie stesse.

 

M. C.

Liashna news n. 83, Ottobre 2014

04/11/2014