Home / I NOSTRI ESPERTI / Avvocato risponde / Lavoro / Legge 104 e trasferimento lavorativo

Legge 104 e trasferimento lavorativo

Lavoro presso una Pubblica Amministrazione e il mio Servizio è stato trasferito presso altra sede lontana da casa mia . Io che fruisco dei benefici dell'art.33 c. 3 della Legge 104/92 (ho la sclerosi multipla e sono in sedia a rotelle), ho fatto richiesta di trasferimento per rimanere nel mio ufficio che è adattato alle mie esigenze, è vicino a casa mia ed alla sede di lavoro di mia sorella. Mi è stato detto dalla mia dirigente che il direttore generale non vuole concedermi di restare e dovrei quindi trasferirmi nella sede lontana contro la mia volontà. A tutt'oggi ho avuto solo comunicazioni verbali ed ho chiesto che mi facciano l'ordine di servizio per iscritto, che finora non mi è stato notificato. 

Lettera firmata

 

La legge 104/92 la tutela rispetto agli spostamenti in sedi lavorative più lontane alla sua residenza. In caso di ordine scritto di trasferimento si faccia assistere dal sindacato per inoltrare tempestiva opposizione.

21/07/2016