Home / RUBRICHE / Detto fra noi / Articoli / La grande bellezza

La grande bellezza

Condividere la salute ed ogni cosa buona che abbiamo con chi non ne ha e l'amico che risveglia la nostra parte migliore.

Silvana mi ha proposto di raccontare che cosa sia per me la grande bellezza; rimango perplessa poi, mi ricordo di Sant'Agostino che affermava: "Due sono le cose necessarie all'uomo, da non disprezzare mai, beni propri della natura umana: la salute e l'amico. La salute è il fiore all'occhiello della vita fisica. L'amico è il fiore all'anima innamorata dell'intera esistenza."

Rinfrancata, decido di accettare la sfida.

Sì, la salute è veramente un grande dono e lo capì presto San Giovanni Paolo II, quando gli diagnosticarono il morbo di Parkinson e lo avvertirono che da quel momento avrebbe dovuto pensare in anticipo anche al più banale movimento, prima di farlo; tutto sarebbe diventato estremamente faticoso. Eppure, che sia meraviglioso disporre del proprio corpo e della propria psiche senza condizionamenti e che ciò apra orizzonti infiniti, sembra non essere così scontato. È infatti sufficiente scrivere  car-surfing in un qualunque motore di ricerca Internet, per trovare decine di filmati che mostrano le spericolatissime prodezze compiute dai seguaci della nuova moda nata negli Stati Uniti, divenuta una sorta di iniziazione, che però sta mietendo numerose vittime. Protagonisti sono gruppi di ragazzi, già stravolti da notevoli quantità di alcool, che salgono sul tettuccio di un’auto in piena corsa, passando dal finestrino, imitando i movimenti che si compiono su una tavola da surf, quando si sta stesi e poi ci si alza, trovando l’equilibrio tra le onde. Mentre osservavo sanissimi giovani ruzzolare e rimanere immobili sull'asfalto in attesa dell'ambulanza che li avrebbe trasportati verso un destino tragico dove, se fossero sopravvissuti, niente sarebbe stato più lo stesso, provavo rabbia, ma soprattutto  pietà per le loro anime ingannate da cattivi maestri, che insegnano ad ammazzare la noia, convincendoli che sia bello giocare con la vita. Tuttavia, proprio da chi è sì giovane, ma ha la salute compromessa, arriva un esempio di coraggio.

Gli atleti delle paraolimpiadi, infatti, con le loro prestazioni hanno commosso il mondo, dimostrando che è possibile far gioire qualcuno e divertirsi, superando difficoltà che per i più sarebbero considerate disgrazie di cui lamentarsi. La salute, allora, è  il fiore all'occhiello della vita fisica solo quando diventa dono per gli altri ed è legata strettamente all'amicizia.

Recentemente, ho letto un commento di padre Ermes Ronchi al Vangelo della Trasfigurazione, che mi ha illuminata e vorrei condividere con voi.“Gesù prese con sé Pietro, Giovanni e Giacomo e salì sul monte a pregare. E, mentre pregava, il suo volto cambiò d’aspetto e la sua veste divenne candida e sfolgorante. Ed ecco due uomini parlavano con lui: erano Mosè ed Elia... Pietro e i suoi compagni videro la sua gloria e i due uomini che stavano con lui. Pietro disse a Gesù: «Maestro, è bello per noi stare qui. Facciamo tre tende, una per te, una per Mosè e una per Elia» (Lc 9,28-39).  Padre Ermes diceva: ” I monti sono come indici puntati verso le profondità del cosmo, raccontano che la vita è un ascendere verso più luce, più cielo. Lassù il volto di Gesù brilla come il sole, le sue vesti come la luce. Quel volto di sole è anche il nostro volto, ognuno ha dentro di sé un sole interiore, una bellezza che condividiamo con Dio. Questo Vangelo di luce ci ricorda che la vita spirituale consiste nella gioiosa fatica di liberare la luce e la bellezza sepolte in noi e nell'aiutare gli altri a fare lo stesso. La cosa più bella che un amico può dirmi è: sto bene con te, perché tu fai venire alla luce la mia parte più bella, spesso addormentata in noi, come in letargo”.

Ecco che cosa è per me la grande bellezza: il Vangelo di Gesù Cristo, che aiuta a condividere la salute ed ogni cosa buona che abbiamo con chi non ne ha e l'amico che risveglia la nostra parte più gioiosa e luminosa, rendendo più sereno il migrare dei giorni!

04/11/2016