Home / RUBRICHE / Spazio aperto / Spazio aperto / Risparmiare su gas e luce

Risparmiare su gas e luce

Un nostro lettore affetto da sclerosi multipla ci manda questi suggerimenti su come risparmiare sulle bollette di gas e luce.

Èpossibile risparmiare sui contratti di metano ed elettricità delle nostre utenze domestiche senza imbattersi in pubblicità ingannevoli, ecco come fare. Partiamo dal METANO, iniziando col calcolare il consumo annuo in Sm3 (metri cubi standard) con le ultime sei o sette bollette, comprendendo quindi il conguaglio annuale. 1) Posizionarsi sul sito dell’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas www.autorita.energia.it 2) cliccare sul pannello “Trova Offerte” che si trova a destra 3) ricliccare sul pannello “Trova Offerte” che compare al centro della pagina 4) selezionare il tipo di fornitura “Gas” e inserire il CAP della fornitura, cliccare poi su “Avanti” 5) indicare il consumo annuo (che per una famiglia media è di 1400 Sm3 annui) e cliccare su “Avanti” 6) selezionare tutte le tipologie di offerte, sia quelle a prezzo fisso, che quelle indicizzate AEEG, che quelle indicizzate non AEEG; tralasciare il “Metodo di pagamento”, la “Durata del contratto”, la “Frequenza di pagamento” e cliccare su “Avanti” 7) comparirà un preventivo per le migliori offerte sul mercato italiano, preventivo che prevede sia offerte del mercato libero (spesso a prezzo bloccato e più convenienti) che offerte del mercato di maggior tutela (con prezzo indicizzato trimestralmente). Nell’ultima colonna del preventivo si troverà la spesa annua stimata. Proseguiamo col preventivo di ENERGIA ELETTRICA, calcolando prima il consumo annuo suddiviso per fasce orarie, che troviamo nelle ultime sei o sette bollette (compresa la bolletta di conguaglio). Se avete un contatore elettronico, la bolletta riporta distintamente i consumi, per fascia oraria. 1) Posizionarsi sul sito dell’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas www.autorita.energia.it 2) cliccare sul pannello “Trova Offerte” che si trova a destra 3) ricliccare sul pannello “Trova Offerte” che compare al centro della pagina 4) selezionare il tipo di fornitura “Energia Elettrica” e inserire il CAP della fornitura, cliccare poi su “Avanti” 5) selezionare la potenza impegnata in kWh (di solito tre kWh), indicare il consumo annuo suddiviso per fasce orarie e cliccare su “Avanti” 6) selezionare tutte le tipologie di offerte, sia quelle a prezzo fisso, che quelle indicizzate AEEG, che quelle indicizzate non AEEG; tralasciare il “Metodo di pagamento”, la “Durata del contratto”, la “Frequenza di pagamento” e cliccare su “Avanti” 7) comparirà un preventivo per le migliori offerte sul mercato italiano, preventivo che prevede sia offerte del mercato libero (spesso a prezzo bloccato e più conveniente) che offerte del mercato di maggior tutela (con prezzo indicizzato trimestralmente). Nell’ultima colonna si troverà la spesa annua stimata. Per qualsiasi chiarimento contattatemi al 349-740.41.26 o scrivetemi su varese.risparmia@libero.it. Dott.Giuseppe Lacroce

 

12/11/2013